La colazione perfetta

colazione_perfetta

Quasi tutte le diete in auge negli ultimi anni rimarcano quanto sia importante la colazione. La dieta Gift addirittura arriva a considerarla il pasto principale, fatto di proteine e fibre quali la crusca d’avena e mandorle e frutta secca, oltre all’immancabile uovo. Stando sempre molto attenti ai grassi introdotti, se consideriamo la colazione un pasto vero e proprio, non possono mancare le proteine, la frutta (sottoforma di succo possibilmente) e un dolce che apporta i giusti grassi, non troppi, per iniziare la giornata.

colazione_collage

Crepes e pancakes sono il giusto modo per iniziare la giornata (l’impasto può essere preparato il giorno prima e conservato in frigo, in modo da non perdere tempo al mattino), o in alternativa una fetta di crostata.

Se ci pensiamo il giorno prima, possiamo preparare del pane con i semi, che aggiungono le giuste proteine ai carboidrati della farina, o i biscotti al caffè o infine i muffins.

colazione_collage2

colazione_mlSchermata 2015-02-25 alle 12.41.54

Ragù alla bolognese

ragu2

Ingredienti

Polpa magra di  manzo tritata 250 g
Polpa di maiale tritata 100 g
Pancetta non affumicata 50 g
Olio extra vergine di oliva
vino rosso secco
carota
sedano
cipolla
prezzemolo, timo, allora
concentrato di pomodoro 30g
brodo
sale, pepe

Preparazione

Tagliare a brunoise* la carota, il sedano, la cipolla e la pancetta. Mettere in una pentola con un po’ d’olio la pancetta e lasciare prendere colore, aggiungere le verdure tagliate e lasciare qualche minuto a rosolare.
In un’altra padella, con un filo d’olio, rosolare la carni tritate. Aggiungere poi le carni rosolate alle verdure e mescolare. Quando il composto appare asciutto, aggiungere mezzo bicchiere di vino rosso e lasciarlo evaporare, aggiungere il concentrato di pomodoro, il mazzetto di aromi e coprirlo di brodo caldo. Far cuocere a fuoco lento per un paio di ore, aggiungendo se il caso, del brodo.

 

brunoise: il taglio delle verdure a brunoise si riferisce alle verdure tagliate a dadini di circa 2 mm di lato.
Si procede tagliando l’alimento a fette e successivamente a listarelle, per ricavare poi la dadolata con un taglio trasversale.

Come fare la pasta frolla

Per preparare una pasta frolla friabile serve innanzitutto una buona quantità di burro, almeno la metà del peso della farina. Molto importante è la prima fase di preparazione, in cui va amalgamato il burro alla farina.

biscotti_speziati

Ingredienti
farina 00 500 g
burro 300 g
zucchero semolato 200 g
5 tuorli
sale, vaniglia, limone

In una ciotola mettete il burro tagliato a cubetti, manipolatelo a mano e aggiungete insieme la farina, finché non otterrete un insieme di briciole, continuate a impastare aggiungendo lo zucchero, un pizzico di sale, la scorza di limone grattugiata (o vaniglia) e alla fine unite i tuorli. Otterrete un panetto omogeneo.
Avvolgete il panetto nella pellicola e lasciatelo riposare almeno 30 minuti in frigorifero. Togliete il panetto di pasta frolla dal frigo, lasciate riscaldare a temperatura ambiente per qualche minuto e lavoratelo con il mattarello sul ripiano infarinato.

CONSERVAZIONE

Il panetto di pasta frolla si conserva in frigorifero per 24 ore.
Mentre in freezer può essere conservato anche 6 mesi: prima di utilizzarlo però lo dovete traferire nel frigorifero per 24 ore, poi lasciarlo circa 30 minuti a temperatura ambiente.