Torta fritta

A Parma si chiama torta fritta e si accompagna al culatello, a Reggio Emilia lo chiamano gnocco fritto, ma sostanzialmente è una ricetta irresistibile, che se si segue alla regola si dovrebbe cucinare nello strutto. Ora, capirete che friggere nello strutto non è per tutti, e così io preferisco usare il più classico e leggero olio d’oliva e vi garantisco che il risultato non è per niente male.

Ingredienti
500 g di farina 00
Acqua 250 g
Sale 10 g
Lievito di birra 15 g

Impastate come fosse un impasto di pane, lasciate riposare almeno un’ora.
Stendete con il mattarello a un’altezza di 3 mm, e ritagliate a rettangoli. Mettete in olio bollente e girate una volta finché si sarà gonfiato e avrà assunto un bel colore dorato. Asciugate con carta assorbente e servite caldo con salumi di vario tipo.

Il pane fatto in casa

Ingredienti per la poolish
farina 250g
acqua 250g
lievito di birra 2,5g

ingredienti per l’impasto della ciabatta
farina 1000 g
acqua 300/350 g
lievito di birra 20 g
malto o zucchero 20 g
sale 25 g

Preparazione
Impastare la poolish per 10 min e lasciarla riposare per 12 ore in un luogo riparato e a temperatura ambiente. Copritela con uno strofinaccio o con della pellicola alla quale avrete praticato dei forellini.

Dopo le 12 ore di lievitazione, la poolish è pronta per essere impastata insieme agli ingredienti del pane. Impastata con la farina, l’acqua, il lievito e lo zucchero per almeno 15 minuti, con l’impastatrice è l’ideale.

Il sale va aggiunto a metà impasto, altrimenti la lievitazione può essere compromessa.

Lasciare riposare l’impasto, che sarà molto morbido, per 50 minuti in una bacinella unta d’olio e coperta o da uno strofinaccio oppure da pellicola con dei forellini.

Passato il tempo necessario alla lievitazione, senza manipolare troppo l’impasto, tagliatelo della forma desiderata e mettetelo teglia infarinata per altri 50 minuti.

Infornare a 230 ° per 15 minuti. Il forno a vapore è l’ideale, se il vostro forno non è a vapore, poco prima di infornare adagiate sul fondo del forno una pentola con dell’acqua che renderà umido l’ambiente.

A fine cottura, spegnere e lasciare ancora qualche minuto i panini nel forno con la porta aperta, per far sì che si asciughino bene.

Pasta di pane

Ingredienti
farina 600g
acqua 280g
olio extravergine di oliva 20g
sale 10g
zucchero 10g
lievito di birra 15g

Preparazione
mettete il lievito di birra in una tazza, versatevi lo zucchero e mescolate con un cucchiaino finché diventa liquido. versate la farina sul ripiano e nel mezzo scavate un buco dove verserete il lievito con lo zucchero.

lasciate riposare una decina di minuti, dopodiché iniziate a impastare mescolando alla farina e al lievito l’acqua tiepida, l’olio di oliva e il sale. impastate più che potete e lasciate lievitare in luogo riparato con uno strofinaccio a copertura.

ricordate che più lievita, meglio è. infatti se lo fate lievitare molte ore, potete anche diminuire drasticamente la quantità di lievito di birra utilizzata, togliendo al pane il sapore tipico del lievito di birra. dopo un paio di ore di lievitazione, rimpastate, e rimettete a lievitare. a questo punto potete già preparare i panini della forma che vorrete ottenere, e metterli sulla teglia da infornare. fate delle incisioni con il coltello sulla superficie e lasciate lievitare ancora un’ora almeno.

infornate in forno ben caldo a 180 gradi per almeno 20 minuti, se si tratta di panini. se invece avete optato per un pane grande la cottura sarà di almeno 40 minuti. ricordate di togliere la ventilazione del forno per la cottura di tutti i tipi di paste lievitate.